Quale traccia lascia la pelle del mondo? Alla scoperta dell’invisibile.

Pubblicato il

25 03 2017

Quando: 25 marzo 2017
Durata attività: 9:00 -13:00
Numero persone: 10/12 adulti

La proposta si rivolge a coloro che desiderano sperimentarsi attraverso il corpo e la creatività per accrescere maggiore coscienza delle proprie competenze e potenzialità.


Nel lavoro psico-corporeo diamo parola e spazio al corpo che ci conduce a un viaggio di risveglio e di conquista. Sovente accade che l’opposizione “mente-corpo” sia l’ostacolo alla nostra crescita armonica, imparare a leggere i messaggi e le emozioni che costantemente viviamo ci aiuta ad accrescere la consapevolezza della nostra identità e delle nostre capacità. Il nostro corpo è lo “strumento” con il quale possiamo suonare la nostra unica e personale sinfonia di Vita.


Con il laboratorio creativo si offre un’esperienza alle persone adulte interessate a interrogare le loro competenze non verbali per stimolare la plurisensorialità e far riaffiorare ciò che è nascosto e non ha ancora avuto modo di esprimersi. Si sperimenterà la scoperta delle textures con la tecnica del frottage attraverso tavolette a rilievo di superfici di uso quotidiano (linoleum, reti metalliche e plastiche) e tavolette appositamente preparate con materiali naturali (piume, corteccia di betulla, pelle di capra, pelliccia, erbe) per poi catturarne altre superfici che ci circondano e creare un “libro campionario” da conservare che parli del nostro rapporto con il mondo.

Il laboratorio sarà condotto da:

Pia Antonini, da diversi anni si occupa di educazione all’arte nei musei e nelle scuole di ogni ordine e grado in Italia; formatrice e ricercatrice sul metodo Bruno Munari®, ha fondato Munlab, Spazio privato permanente Bruno Munari a Milano, collabora con i Servizi educativi della Pinacoteca di Brera e insegna storia dell’arte al Liceo Artistico Umberto Boccioni di Milano.


Marina Bernardo Ciddio, counselor ad indirizzo psico-corporeo, dal 1998 propone laboratori e percorsi di crescita personale attraverso il lavoro con il corpo, ha creato il laboratorio CorpoLiberaMente. Presso il suo studio a Breganzona accoglie singoli e coppie, come pure varie attività di gruppo. Collabora al Centro di Formazione Professionale dell’OCST di Lugano come formatrice e consulente per il Progetto Mosaico – servizio di accompagnamento e orientamento professionale e bilancio delle competenze.
E’ iscritta alla SGfB – Schweizerische Gesellschaft für Beratung (Associazione Svizzera di Consulenza).

Dèpliant

Articoli recenti

Reincontrarsi (16.12.2021)

Reincontrarsi (16.12.2021)

Conferenza e dibattito con Thierry Bonfanti 16 dicembre 2021, dalle 18:15 alle 20:00 presso la Scuola universitaria federale per la formazioneprofessionale di Lugano, via Besso 84. Le relazioni sociali fondano l’esperienza umana e sono il tessuto all’interno del...

Orientarsi e orientare in un sistema che apprende (16.05.2019)

Orientarsi e orientare in un sistema che apprende (16.05.2019)

Conferenza e discussione a cura della Prof.ssa Laura Formenti 16 maggio 2019, dalle 17:45 alle 19:45presso l’Istituto universitario federale per la formazione professionale di Lugano, via Besso 84. L’orientamento è un tema ricorrente nella scuola, dove spesso è...