Deli Salini, dopo aver lavorato per molti anni in campo sanitario e sociale, è attiva dalla fine degli anni ’90 nel settore della formazione degli adulti. È esperta di riconoscimento, valorizzazione e validazione degli apprendimenti esperienziali (RVAE), e opera in quest’ambito in qualità di consulente (in percorsi individuali e di gruppo), di ricercatrice, di formatrice di formatori d’adulti e di consulenti. Coinvolta in molteplici progetti nazionali e internazionali riguardanti il riconoscimento e la validazione degli apprendimenti esperienziali, ha conseguito un dottorato di ricerca in Scienze dell’Educazione, presso l’Università di Ginevra, con la tesi “Inattendus et transformations de signification dans les situations d’information-conseil pour la validation des acquis de l’expérience”. I suoi interessi attuali vertono sulle dinamiche di anticipazione nei colloqui di consulenza e sul valore dell’immaginario nei processi d’individuazione degli adulti. Il suo approccio teorico e metodologico si fonda sulla prospettiva della “semiologia dell’attività” in riferimento a un approccio fenomenologico che articola la teoria enattiva di Varela alla semiotica di Peirce.

Related Post