Pour une reinsertion professionnelle à l’écoute de l’economie.

Lugano, 1 giugno 2017 – Si è tenuto a Lugano presso l’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale (IUFFP), la conferenza annuale dell’Associazione Limen. Quest’anno come ospite particolare é stato invitato Alain Cuennet, direttore di uno dei centri Orif (www.orif.ch) che sono, nella Svizzera Romanda, uno dei punti di riferimento riguardo l’inserimento e/o il reinserimento nel mondo del lavoro di persone che beneficiano di misure AI (Assicurazione Invalidità).
Le strutture della Orif, sono presenti su tutto il territorio della Svizzera Romanda con 10 centri di formazione professionale, specializzata nell’ambito AI e copre 25 ambiti di formazione professionale, garantendo l’accesso a 65 titoli di formazione professionale di base (AFC, CFP). Questo successo, così come lo ha presentato Alain Cuennet, è dovuto anche al modello specifico d’intervento, attento da un lato ai bisogni dell’economia, dall’altro un sistema atto a garantire il reinserimento di giovani e adulti con problemi di salute. Questo perché Orif può contare su una rete di contatti diretti sul territorio con imprese sensibili al tema di reinserimento e che, di fatto, tramite un accompagnamento individualizzato, creano i presupposti per un collocamento stabile di persone con oggettive difficoltà. Quindi, in sostanza, un reinserimento professionale che passa attraverso le sensibilità territoriali delle aziende, ma anche con l’anticipare i bisogni del territorio diventando dei facilitatori in un’economia in rapido mutamento favorendo l’inclusione sociale.

Paolo Vendola

PowerPoint dell’intervento presentato da Alain Cuennet dell’Associazione Orif